UNA FARFALLA SUL TETTO.

Oggi sono come una farfalla sopra un tetto, con le lacrime agli occhi per aver sentito 100 volte la stessa canzone, quella del vento che, libero, un giorno più di ogni altro, ha scosso imprevedibilmente le mie ali. Nonostante sappia che non potrei mai volare lontano come lui (e nemmeno lo vorrei), lo supplico di continuare a spirare forte.
“Non smettere mai di scrivere nel cielo e di raccontare i tuoi avventurosi voli, dolce vento, per farmi sentire viva e eterna!”

E ci puoi giurare, anche le farfalle piangono.
Mi farò solo accarezzare mentre scriverò scie colorate.
Sempre.

Annunci

Autore: Lady Nadia

Adoro leggere, scrivere, vendere i libri. Sono libraia da sempre. Prendo spunto da personaggi o fatti del quotidiano e sento l'esigenza di amplificarli e tradurli in racconti o poesie. Mi diverte, è uno sfogo e una passione.

13 thoughts on “UNA FARFALLA SUL TETTO.”

  1. Si vive piangendo una perdita o la fine di qualcosa quando, la mano che stringe diventa la mano che perde.
    Una consistenza, come la sabbia, che cede sotto la pressione delle dita.
    Il vento, oltre che stormire le foglie, allora, sembra isolarsi dentro gli anfratti di un bosco senza luce, regalandoci un’immagine ancora più sola e solitaria.
    Il cielo ingrigisce e i colori si spengono.
    La falena brucia attorno al fuoco e la farfalla, portatrice del colore, si assopisce.
    Giorni tristi e solitari, non per le urla che continuano a svellere gli occhi, ma per i silenzi dentro.
    Questi silenzi che, perdendosi nel cuore, infestano l’anima e gli occhi.
    E tutto è buio.
    E tutto è silenzio.
    E tutto è dolore.

    Una bella riflessione la vostra: sembrate quasi umana.

    Cordialità

    Liked by 2 people

  2. Amo, adoro questa immagine che sa di bellezza nei sentimenti e di un sentimento tanto forte da oscurare qualsiasi altro pensiero.
    Una farfalla che, stanca, riposa ha ancora molti nemici:
    Il freddo della solitudine;
    Il gelo dell’indifferenza;
    Il temporale delle lacrime;
    Il vento delle parole.
    Ma il colore delle ali, che le permette ancora di volare oltre i silenzi, è sempre lì.
    Quel colore che mai l’abbandonerà, sicuro e fedele testimone del tempo.
    Il custode della casa delle fate.
    La casa della farfalla.

    Un pensiero, il tuo, che colpisce.
    Brava.
    Buonanotte

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...