PAROLE PAZZE.

lettere3

La china si rovesciò, l’acca sopra la Cina saltò, e tutto traballò. La “A”, come ambarabaciccicoccò, ben presto si spezzò. “Cin”, nell’aria echeggiò: forse un brindisi fatto da tre civette sul comò. Intanto, zitto zitto, come un buon krumiro, qualcuno la “C” si pappò. In, tesa, si lamentò, e a sua volta, per giunta, poi si separò. Quando “N” a quel paese “I” mandò, tutta sola lì restò, quasi come a dir di no. “Esser riuniti? Ormai non si puo!”

 

Autore: Nadia Fagiolo

Adoro leggere, scrivere, vendere i libri. Sono libraia da sempre. Prendo spunto da personaggi o fatti del quotidiano e sento l'esigenza di amplificarli e tradurli in racconti o poesie. Mi diverte, è uno sfogo e una passione.

39 pensieri riguardo “PAROLE PAZZE.”

  1. Che storia tragica. 😀 Non v’è speranza, proprio non v’è. Il Generale Contesto continua a mieter vittime dalla Cina in giù. Se poi sia il suo fantasma – ché forse il Generale è passato nel mondo delle ombre, in ogni caso sempre per portare a termine danni e non altro! – a causare simili divisioni, poco importa, il contesto non cambia: scissioni, divisioni, incomprensioni, e oramai manca sol più la paranza.

    Piace a 1 persona

    1. Ciao. Felice che tu l’abbia apprezzata. Ho tante idee per la testa, il periodo però non è dei migliori. Ho avuto una fine estate davvero tremenda. Mi auguro di ritrovare la forma, nel frattempo mi appunto tutto ciò che mi viene in mente. Ecco come è nata questa pazzia. Ciao. Grazie.

      Piace a 1 persona

    1. Ma, grazie!😊 Che bello. Vorrei esser lì. Dì loro, da parte mia:
      Studiate la grammatica,
      anche se vi risulta antipatica.
      Perchè serve per parlare, studiare, scrrivere e per giocare.
      Un giorno potrete mettere nero su bianco
      un uomo che sbalia, un asino che raglia, una donna che fa la maglia, il profumo che ha la paglia.
      Vi invio un grosso bacio, che senza la “i” diviene un baco.
      E non un baco da seta, assomiglierà di più a una cometa.
      E se intelligenti vorrete diventare,
      forza e coraggio, la grammatica è meglio studiare.

      Ciao Marirò, son commossa.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...